La seduzione dell’antico. Da Picasso a Duchamp da De Chirico a Pistoletto

La mostra, curata da Claudio Spadoni, ripercorrendo la storia del secolo scorso con uno sguardo diverso, mira a documentare artisti e vicende che testimoniano l’attenzione all’ “antico” non solo degli artisti che non sono stati partecipi delle ricerche e delle trasgressioni delle avanguardie, ma anche di molti che senza rinnegare la loro appartenenza a movimenti, gruppi, tendenze innovative, hanno attinto, in modi diversi, alla memoria storica.

Somaini espone Grande trono. Thanatos-athanatos: carneobsoleta, 1968, bronzo con depositi d’argento.

 

MAR – Museo d’Arte della città di Ravenna

21 febbraio – 26 giugno 2016

Postwar Era: una storia recente. Omaggi a Jack Tworkov e Claire Falkenstein

La mostra, a cura di Luca Massimo Barbero, offre al pubblico una nuova lettura dell’arte americana ed europea dal secondo dopoguerra fino al 1979 attraverso le opere della collezione di Peggy Guggenheim o acquisite dal Museo dopo la sua scomparsa, alcune delle quali raramente esposte.

Tra queste il disegno di Francesco Somaini Etna magico. Le pietre nere, inchiostro di china su carta del 1999.

 

Peggy Guggenheim Collection, Venezia

23 gennaio – 4 aprile 2016

CATALOGO GENERALE – invio schede opere

I lavori per il catalogo ragionato delle opere dello scultore Francesco Somaini (1926-2005) sono in fase di chiusura.

Il primo volume dedicato alla scultura, curato da Enrico Crispolti e Luisa Somaini, sarà pubblicato da Skira.

Si invitano pertanto i collezionisti, che non avessero già provveduto a contattare l’Archivio, a inviare URGENTEMENTE la scheda dell’opera, qui di seguito scaricabile, debitamente compilata (una scheda per ogni opera), e almeno un’immagine pubblicabile (cioé eseguita da un fotografo professionista), insieme a un’immagine del dettaglio della firma.
L’Archivio è reperibile per qualsiasi chiarimento in merito.

Scheda_opera

Scheda_opera_EN

Donazione di disegni al Gabinetto dei Disegni e delle Stampe degli Uffizi

Quattro importanti disegni dello scultore Francesco Somaini sono entrati a far parte della collezione del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe della Galleria degli Uffizi. Si tratta di inchiostri di china su carta del 1965, della serie delle “Metamorfosi”, momento conclusivo della stagione informale, durante il quale l’artista cerca nuove soluzioni espressive per la sua attività plastica e sperimenta nuove tecniche disegnative, come l’ “inchiostro dilavato”.
Dono di Luisa Somaini.

Un’opera di Somaini in mostra al Musée national d’art moderne – Centre Pompidou di Parigi

Nauta Obliqua, 1960, bronzo, cm 90x85x60, entrata a far parte delle raccolte del Musée national d’art moderne – Centre Pompidou di Parigi, è oggi stabilmente collocata nella sala 32 della raccolta museale, riservata all’astrattismo gestuale e all’informale accanto a dipinti di Hans Hartung e George Mathieu. L’opera, donata dalla figlia dell’artista in occasione del quinto anniversario della scomparsa dell’artista, è stata esposta alla Deuxième Biennale de Paris del 1961, rassegna dove lo scultore ha ottenuto il Premio della Critica d’Arte Francese.